venerdì 4 aprile 2014

The land of gods







I can't help to be honest. Athens really didn't turned me crazy, it wasn't one of those cities that took my breath away. Maybe because the story that it has behind isn't exactly what, by now is taking in the inside. As I said I found it distant, skeptical, abandoned somehow, that is really what made me feel sorry.

Non riesco a fare a meno di essere onesta. Atene non mi ha fatto impazzire, non è stata una di quelle città che mi hanno colpito al cuore. Forse perchè la storia che si porta dietro non è quella che secondo me ad oggi si porta dentro. Come dicevo l'ho trovata distante, scettica, a tratti lasciata andare, che è quello che mi è dispiaciuto maggiormente.

The land of gods would like to have a soul whitewash to its houses, at least to make justice to the other monuments, such as the Acropolis or the arcaeological museum that instead have a lot of beauty, between color contrasts and collection from the cycladic period passing through the mycenaean ending with the classic one. I've spent there the whole morning the second day (go for it too is worth it) and then I went to see the changing of the guard ( don't be always too alternative, sometimes doing tourist stuff can be very comfy :)

La patria degli dei vorrebbe un'imbiancatura allo spirito delle sue case, se non altro per rendere giustizia ai monumenti come l'Acropoli o il museo archelogico nazionale che invece di bellezza ne hanno molta, tra contrasti di colori e collezioni che vanno dal periodo cicladico, al miceneo a quello classico. Ci ho passato la mattinata intera il secondo giorno (fatelo anche voi, ne vale la pena) per poi fermarmi a guardare il cambio della guardia (non fate sempre gli alternativi, fare le classiche cose da turisti può essere molto confortevole oltre che comodo :).

The march takes a long time that I've tricked staring at the funny pom pom of their shoes. One of the things you really can't avoid to do, first because is the young shopping area and second because is part of the central zone of the city is to walk upside down Ermou street and stop in front of the Parliament to make some shoots at the building or at the many skaters that made it their meeting place.

La marcia dura a per lungo tempo che ho ingannato fissandomi sui buffi i pom pom delle loro scarpe. Una cosa che non potete assolutamente evitare di fare, sia perchè è la zona dello shopping giovane Ateniese sia perchè fa parte della zona centrale della città, è fare una decina di vasche avanti e indietro lungo Via Ermou, e fermarvi a fare qualche scatto all'edificio che ospita il Parlamento o ai numerosi skaters  che ne hanno fatto il loro punto di ritrovo.