giovedì 3 gennaio 2013

The lime murderer

 
Senza togliere troppa fama al pluriconosciuto, amato, abusato Juicy Salif disegnato da Philippe Starck per Alessi, io trovo questo oggetto semplicemente (e senza offesa) funzionalmente fantastico. Lo spremilime, o "l'assassina lime" come lo chiamo io. Questo titolo se l'e' guadagnato dalla primissima volta che l'ho usato, perchè se alla meta' di un lime rimane una goccia di succo, questo "coso" la tira fuori lasciando la scorza esalare gli ultimi respiri. E poi è grezzo, ignorante, sembra che si faccia quasi vanto delle sue imperfezioni da stampo, un "callejero" (uno della strada)  delle mie amate strade sbilenche dominicane. L'hanno visto in giro stritolando le anime aspre in qualche bicchiere di cuba libre...
 
Without taking off too much fame at the beloved, abused, overwanted Juicy Salif designed by Philippe Starck for Alessi, I simply find this object (and with no offense) functionally fantastic. The lime squeezer, or the "lime murderer" as I call it. This title has been earned from the very fist time that I've used it, because if the half part of the chopped lime remains a drop of juice, this "thing" takes it out leaving the crust exhale its last breath. And then it's gross, ignorant, looks like it makes vanity of itself of its casting imperfections, a  "callejero" (streets man) of my beloved lopsided dominican streets. They have seen it smashing sour souls in some cuba libre glasses...