lunedì 28 gennaio 2013

Borsalino I ❤ you















Borsalino Augusta
Vintage long dress
Shoes: Trabattoni Calzature
Duster: Ixos Malloni
Stockings: Calzedonia antracite
Stone ring: Ohlala Plata - Santo Domingo

"Some days ago Borsalino magazine published my contribute to this incredible brand.  http://www.borsalino.it/puoi-tenere-il-cappello-107
And it goes like this:

When I was asked if I wanted to right something about my Borsalino experience I didn’t think it twice. I’m a hat passionate from ever, living them as an elegance symbol, like objects able to complete or de-dramatize an outifit or a situation, but most of all as a personal and magical ideas container.

Insomuch as to open a blog www.thehatchaser.com where I share this passion combined with design with my work team www.ervasbasilicogirardi.it and fashion. I’m a product designer and for me the objects, those who have a story to tell are an inspiration source, most of all when who realized them did it with heart, passion and “make well”culture.

And all of this you put it in your head (in all senses) with a Borsalino, because it has a high quality production, precisely followed by 14 different steps that require approximatively three weeks of work. For generations, since 1857 the Borsalino family made of his hats a style icon, for film industry and for the daily outfits of millions of people all around the world"

So when you wear one of them you exactly know that you’re taking out a whole Italian piece of history. And if someone, with a 9 weeks ½ soundrack tells you “You can leave your hat on” maybe you should, because in my opinion life is better with a hat on. Better if it’s a Borsalino.

Qualche giorno fa Borsalino magazine ha pubblicato il mio contributo a questo incredibile brand. http://www.borsalino.it/puoi-tenere-il-cappello-107
E va così: 

"Quando mi è stato chiesto se mi andasse di scrivere della mia esperienza Borsalino non ci ho pensato due volte. Sono da sempre appassionata di cappelli; li vivo come simbolo di eleganza, come oggetti capaci di completare o sdrammatizzare un’outfit, una situazione, ma soprattutto come un personale e magico contenitore di idee.
Tanto da aprire un blog www.thehatchaser.com dove condividere questa passione unita a quella per il design insieme ad i miei soci www.ervasbasilicogirardi.it e la moda. Sono una product designer e per me gli oggetti, quelli che hanno da raccontare una storia sono fonte di ispirazione, soprattutto quando chi li ha realizzati ci ha messo cuore, passione e cultura del “fare bene”.

E con un Borsalino tutto questo te lo metti in testa (in tutti i sensi) perché ha un’alta qualità di produzione curata minuziosamente in 14 diversi processi che richiedono circa tre settimane di lavorazione. Per generazioni, dal 1857 la famiglia Borsalino ha fatto dei suoi cappelli un’icona di stile, sia per il cinema che per la quotidianità di milioni di persone in tutto il mondo.

Quindi quando ne indossate uno sapete benissimo di portare in giro un pezzo prezioso di storia tutta Italiana. E se qualcuno con un sottofondo di 9 settimane ½ dovesse dirvi “Puoi tenere il cappello” forse dovreste davvero, perché per quello che mi riguarda la vita è migliore con indosso uno. Meglio se un Borsalino."