venerdì 16 novembre 2012

Compasso d'oro under my arm - Roberta di Camerino


When my grandma told me "Ok, now you can have my Roberta di Camerino" I couldn't believe it. The story come when I was 14 and she told me about this Venetian brand (grandma is Venetian), saying it was her favourite, and I was like "Who? Must be an oldie thing". I didn't knew that years later I would have been begging her to make me her heiress. Documenting myself I discovered this really amazing brand where bags are small pieces of art. I got really interested about the parallelism with design because she transformed cloths only used for furnishings and ecclesiastic robes, to create her pieces. Besides all the claps and studs found on her bags were created by the craftsmen of brass ornaments for gondolas, his craftmanship was mixed with the Neo-baroque style making it a distinguish signature; Mrs Giuliana Coen (her real name).
The fantastic thing is that in 1979 she won the Compasso d'oro award, the most important aknowledgement for designers, entering the realms of those creators who have know how to revolutionize and improve the quality of objects. As a borned Venetian, designer, and woman I couldn't be more honored to have it in my hands.

Quando mia nonna mi ha detto "Ok, adesso puoi avere la mia Roberta di Camerino" non ci potevo credere. La storia viene da lontano, quando avevo 14 anni e mi parlò di questo brand Veneziano (Lei è Veneziana), dicendomi di essere il suo preferito. E per contro io: "Chi? Dev'essere una roba da vecchi". Non sapevo che anni dopo la avrei pregata di farmi diventare la sua erede proprietaria. Documentandomi ho scoperto questo grandioso marchio dove le borse sono delle piccole opere d'arte. Mi ha molto colpito il parallelismo con il design che si trova nei suoi pezzi; la trasformazione con i tessuti d'arredo, i famosi velluti a lavorazione sopra rizzo orditi al buio da antichi telai fino ad allora utilizzati esclusivamente nel campo dell'arredo e dell'abbigliamento ecclesiastico. La signora Giuliana Coen (suo nome vero) usò lo straordinario artigianato di Venezia, intrecciato a quel gusto neobarocco che sarà poi la sua cifra distintiva.
La cosa fantastica è aver scoperto che nel 1979 ha vinto il Compasso d'oro, il più alto riconoscimento per il design, entrando nel novero di quei creatori che hanno saputo rivoluzionare e migliorare la qualità degli oggetti. Come Veneziana di nascita, designer e donna non potevo essere più onorata di averla tra le mie mani.
















Bag: Vintage Roberta di Camerino www.robertadicamerino.com
Coat: Tailor Made - Silk Street Shanghai
Hat: Seeberger www.seeberger-hats.com
Dress: Cats and Pois
Shoes: Trabattoni Seregno
Black tights: Calzedonia www.calzedonia.it
Earrings : www.ovs.it
Nail Polish: www.kikocosmetics.com