martedì 16 ottobre 2012

Lirio in a chinese day

Yesterday was one of those day where, through several appointments I had to fit in the delivery of this bathroom basin to the photographer, to insert it in a catalogue for one of our clients, which we have the art direction from many years. Lirio. We have called it this way because it reminded us a lilium, (but the name was more suggestive in spanish).

With its winding shapes was conceived in one of those later afternoos, where we use to talk about project. We were decided to brake the classic modular basins and try to design something that you would like to caress.

In the early morning I've made it! Lirio and photographer putted together, and so the styling of the catalogue began. I was in a "Chinese" day, as I use to call it, and so I grabbed my jacket buyed in a small shop in Beijing, in the hutong (small street) where I've spent some days the last year. To contrast I've braked the outfit with a pair of wrenched jeans, chopstiks in my bun and...The beige Guess made the rest...

Down here I've also posted some pics of an exhibition powered by our good friend and modelmaker Filippo Zagni, that is also who took care (lets say it camed out of his hands) Lirio in its all steps of the prototype development.


Ieri è stato uno di quei giorni dove tra tanti appuntamenti da fare dovevo riuscire ad incastrare anche un giro dal fotografo, per portargli questo lavabo da inserire in un'arredobagno per un catalogo di un nostro cliente per il quale abbiamo da parecchi anni l'art direction. Lirio. Così lo abbiamo chiamato, perchè ci ricordava un giglio, (ma il nome in spagnolo suonava decisamente più dolce).

Con le sue forme sinuose ed eteree è nato in una di quelle tante sere tira tardi in ufficio, dove tra di noi si chiacchiera e si parla di progetto. Avevamo deciso di spezzare per una volta le forme modulari dei classici lavabi e provare a disegnare qualcosa che ti facesse venire voglia di accarezzare.

Nel primo pomeriggio ce l'ho fatta! Lirio e fotografo messi insieme e via con lo styling del catalogo. Ero in giornata "Cinese" come le chiamo io, e quindi fuori dal mio armadio ho preso la mia giacca comprata in un negozietto a Pechino, nell'hutong (piccola via) dove ho passato qualche giorno l'anno scorso. Per contrastrare ho spezzato con un paio di jeans strappati, bacchette in testa e...le Guess beige hanno fatto il resto...

Qui sotto ho anche messo delle foto di un a mostra dedicata al nostro amico e fantastico modellista e Filippo Zagni, che è appunto colui che ha curato (diciamo che è uscito dalle sue magiche mani) Lirio in tutta la fase di sviluppo della prototipizzazione.

 







 

 

 




Bathroom basin "Lirio": design by
ErvasBasilicoGirardi for Freddi
Prototype: www.filippozagnimodellista.it
Jacket: Chinese style from Beijing
Jeans: H&M
Shoes: Guess