martedì 23 ottobre 2012

Did John Lennon have a Nessino?





I think he did. Let’s see, in 1954 Giulio Natta (father of the plastic) invented the propylene molecule. Few years after its discover, the propylene open his doors to market with the name of Moplen, for the production of plastic items.
So, considering that Lennon was born in the 40’s in 1965, with 25 years of age he probably would have been seated in a park with Yoko Ono and a lamp in ABS with the power plug knock in the ground saying: “Hey Yoko, Imagine all the lamps working with green energy” (We all now he was a looking forward guy).
But not a lamp out at random, we would have chosen a “Nesso”, projected by Giancarlo Mattioli, in 1967, a design icon and a classical of Artemide. Today it has been reinterpreted and adjourned with the name of “Nessino”, like this one, gifted to me couple of years ago. And from the first doubt “Ehm, orange?” it becamed an evening mate, with the pleasure of a soft and diffuse light. Have one of this objects gives you always the impression to have at home a piece of history. I’ve taken it at the park, pretending that beside me there had been Lennon and the garbage collector, keeper of the green. “Hey man, no smoking here”.

Secondo me si. Vediamo, nel 1954 viene inventata la molecola di propilene da Giulio Natta (padre della plastica). Pochi anni dopo la sua scoperta il polipropilene si apre al mercato con il nome di Moplen, per la produzione degli oggetti in plastica.
Quindi visto che Lennon è nato nel ’40 nel 1965, a 25 anni probabilmente sarebbe stato seduto in un parco con Yoko Ono e una lampada in ABS con la spina conficcata nel terreno dicendo “Hey, Yoko, Imagine tutte le lampade che funzionano a energia green" (Si sa che era un uomo avanti).
Ma non una lampada a caso, avrebbe scelto una “Nesso”, progettata nel 1967 da Giancarlo Mattioli, un’icona del design e un classico di Artemide. Oggi è stata reinterpretata e aggiornata sotto il nome di “Nessino”, come questa, che mi è stata regalata un paio di anni fa. E dal primo dubbio “Mah, arancione?” è diventata la compagna di serate con il piacere di una luce diffusa e morbida. Possedere uno di questi oggetti ti da sempre l’impressione di avere in casa un pezzo di storia. Io l’ho portata al parco, immaginando che di fianco ci fossero Lennon e lo spazzino custode. “Hey amico, qui non si fuma”.









Table lamp: Nessino by Artemide
Hat: Guess
Jumper: knitted hand made
Pants: Miss Sixty
Sunglasses: Zara
Bags: Harrod's shopper; vintage brown leather briefcase
Shirt: Vintage Ibiza
Bracelets: Vinaìtage silver, indian silver.
Necklace: Accessorize