lunedì 22 ottobre 2012

Biennale Italia-Cina (who let the wolves out?)








The last 20th of october started the first edition of the biennial Italy-China, the biggets and important contemporary art event ever realized between the two nations. The theme of the exposition is NaturaLMente: An intimate connection between the human mind and the nature, with a particular attention for its safeguard. "Trough artistic sensibility, the Mind, it is possible to recover the immense wealth offered by the beauty and the satisfaction natural world gives".

The chosen location is Villa Reale of Monza, a real masterpiece of neoclassical architecture, committed to the Architect Piermarini in 1777. It's only few minutes from where I live, so we thought it has to be a must to go and see the exhibition (beyond the fact that with China I have a particular affection, I'll talk about it later, but you'll find out yourself looking at the huge refering things I'll post :)

The Villa Reale park, that is one of the most beautiful and big of europe, is really a green pulmon for Monza; sunday destination, everyone in our area went at least once in a life, most of all in spring, when the way to stay toghether takes shape with the word pic-nic, or in all that mornings where "Today I'm not in the mood" become "today I skip classes".

Taking a look at the exhibition we've found very intelligent and interesting the idea to use a place where make a comparison between the two cultures, deepen the knowledge of traditions and artists still not so popular in Italy. During the whole exhibition there will be presented many events, that will touch various themes: literature, art market, design, fashion, economy, fooding, ecc...
"An element of dialogue about a comparison of our society, lokking for new perspectives, and the chinese one, looking for new opportunities".


 Lo scorso 20 ottobre è stata inaugurata la prima edizione della biennale Italia-Cina, più grande ed importante evento d'arte contemporanea mai realizzato fra i due paesi. Il tema dell'esposizione è NaturaLMente:
Una intima connessione tra la mente umana e la natura con un'attenzione particolare alla sua salvaguardia. "Tramite la sensibilità artistica, la Mente, è possibile un recupero dell’immensa ricchezza offerta dalla bellezza e dal compiacimento che il mondo naturale offre".

La location scelta è la Villa Reale di Monza, una vera opera di architettura neoclassica, affidata all'architetto Piermarini nel 1777. Dista solo pochi minuti da dove abito e quindi ci è sembrato un'obbligo venire a visitare la mostra (oltre al fatto che con la cina ho un legame particolare, ne parlerò più avanti, ma ve ne accorgerete dalla quantità di cose a cui farò riferimento :).

Il parco della Villa, che è uno tra i più belli e più grandi d'europa, è davvero un polmone verde per la cittadina monzese; meta della domenica, chiunque nelle nostre zone è stato almeno una volta nella vita, sopratutto d'estate, quando il tema dello stare insieme si materializza nella parola pic-nic, oppure nelle mattine dove il "Oggi non ho voglia" diventa "oggi bigio" (non vado a scuola, da noi in slang, si dice così).

Visitando la mostra abbiamo trovato molto intelligente e interessante l'idea di utilizzare un luogo per mettere a confronto fra le due culture, approfondendo la conoscenza di tradizioni e artisti poco conosciuti in italia.
Durante tutta la manifestazione si terrannovari eventi, che toccheranno vari argomenti: letteratura, mercato dell'arte, design, moda, economia, gastronomia, ecc...
"Un' elemento di dialogo su cui sviluppare il confronto fra la nostra società, in cerca di nuove prospettive, e quella cinese, in cerca di nuove opportunità."













Location: www.reggiadmonza.it
Organization: www.biennaleitaliacina.com